Skip to content

Trattamento catalitico di flussi d'aria nell'industria automobilistica

In presenza di un dispositivo di regolazione completamente automatica della portata per valori compresi fra fra 500 e 2000 Nm³/h, l'impianto di ossidazione dell'aria esausta della ditta PRANTNER elimina efficacemente le sostanze nocive quali la benzina (60/95), l'eptano o l'acetone fino ad una concentrazione residua inferiore a 20 mg/Nm³. Per motivi di sicurezza e la protezione contro le esplosioni, la concentrazione LEL in entrata è stato fissato ad un massimo di 25 %. Nel caso della benzina, questa concentrazione corrisponde ad un massimo di sostanza nociva di 8 g/Nm³. In presenza di questo valore limite, cioè con una concentrazione LEL del 25%, è garantito il funzionamento autotermico dell'impianto in presenza di ogni tipo di idrocarburo: ciò significa che l'impianto non richiede energia supplementare per mantenere i valori necessari alla reazione di depurazione.