Skip to content

Separazione dei solidi

Per la deferrizzazione e la demanganizzazione catalitica di sostanze disciolte in acqua ad una concentrazione fino a 8 mg/litro circa, la ditta PRANTNER consiglia ai suoi clienti l'impiego di pirolusite come filtrante. La pirolusite è un catalizzatore non dissolubile che accelera la reazione fra l'ossigeno disciolto e i legami di ferro.

La pirolusite serve da catalizzatore fra l'ossigeno e i legami solubili del ferro, producendo idrossido di ferro, una sostanza che può essere sedimentata mediante flocculazione e quindi facilmente essere eliminata con la filtrazione. Grazie alle sue proprietà fisiche, la pirolusite è un filtrante eccezionale, che va rigenerato semplicemente con cicli di controlavaggio periodici. Dopo il controlavaggio, i filtri sono immediatamente disponibili per l'uso.

La pirolusite non si consuma durante la deferrizzazione e questo offre notevoli vantaggi economici rispetto ad altre sostanze. Inoltre la pirolusite ha una ridotta perdita di peso a causa dello sfregamento, può essere utilizzata in presenza di un vasto range di temperature e si rigenera senza la necessità di nessun tipo di prodotto chimico.

Oltre a questi vantaggi nella deferrizzazione, la pirolusite viene impiegata con successo anche nella demanganizzazione. Nel caso di concentrazioni superiori ai 8 mg/litro, la ditta PRANTNER consiglia comunque l'impiego di impianti di precipitazione/flocculatori (vedi sotto).

Per la deferrizzazione e la demanganizzazione catalitica di sostanze disciolte in acqua ad una concentrazione fino a 8 mg/litro circa, la ditta PRANTNER consiglia ai suoi clienti l'impiego di pirolusite come filtrante. La pirolusite è un catalizzatore non dissolubile che accelera la reazione fra l'ossigeno disciolto e i legami di ferro.

La pirolusite serve da catalizzatore fra l'ossigeno e i legami solubili del ferro, producendo idrossido di ferro, una sostanza che può essere sedimentata mediante flocculazione e quindi facilmente essere eliminata con la filtrazione. Grazie alle sue proprietà fisiche, la pirolusite è un filtrante eccezionale, che va rigenerato semplicemente con cicli di controlavaggio periodici. Dopo il controlavaggio, i filtri sono immediatamente disponibili per l'uso.

La pirolusite non si consuma durante la deferrizzazione e questo offre notevoli vantaggi economici rispetto ad altre sostanze. Inoltre la pirolusite ha una ridotta perdita di peso a causa dello sfregamento, può essere utilizzata in presenza di un vasto range di temperature e si rigenera senza la necessità di nessun tipo di prodotto chimico.

Oltre a questi vantaggi nella deferrizzazione, la pirolusite viene impiegata con successo anche nella demanganizzazione. Nel caso di concentrazioni superiori ai 8 mg/litro, la ditta PRANTNER consiglia comunque l'impiego di impianti di precipitazione/flocculatori (vedi sotto).